• 18 Juni 2020

#LoShowRoomACasaTua: l'idromassaggio

Continuiamo a mostrarvi gli angoli del nostro showroom con un tema che ci sta molto a cuore: l’home wellness, sempre più in voga e sempre più presente nelle nostre case. Ne abbiamo parlato con Giuseppe, dell’ufficio Store.

Oggi giorno rappresenta sicuramente un elemento importantissimo per quando arriviamo a casa e vogliamo liberarci di tutto lo stress che assorbono quotidianamente. A maggior ragione oggi l’home wellness è sicuramente un qualcosa che tutti dovrebbero avere, soprattutto per gli ultimi periodi che abbiamo vissuto, laddove il wellness fatto in spa pubbliche è diventato purtroppo complesso se non un po’ macchinoso/pericoloso… se io avessi a casa la possibilità di farmi un bagno turco, una sauna, sarebbe sicuramente più facile.

Nella zona spa che abbiamo ricreato in showroom, sono presenti due vasche idromassaggio, ti andrebbe di raccontarci qualche curiosità?E quale vasca idromassaggio ti sentiresti di consigliare ad un cliente interessato a realizzare una home spa?

Nella nostra area spa abbiamo installato due tipologie di vasche molto differenti l’una dall’altra per quanto riguarda l’estetica, le dimensioni, ma soprattutto l’esperienza.

La QuadratPool è della ditta Kos, che fa parte del gruppo Zucchetti&Kos, un famoso produttore di rubinetterie, che in seguito ha inserito all’interno del suo marchio anche il gruppo Kos, che si occupa principalmente di sistemi per il bagno, quindi vasche, e vasche idromassaggio.

Questa vasca, disegnata da Ludovica+Roberto Palomba, molto pulita e squadrata è una minipiscina indoor/outdoor a sfioro. La sua pulizia estetica sicuramente catalizza l’attenzione se posizionata ad esempio in un giardino privato, ma le sue medie dimensioni fanno sì che possa essere facilmente trasportabile in qualsiasi tipo di ambiente, quindi anche all’interno.

Ha una panca interna che funge da seduta, ed è dotata di led strip; ha una capienza di 3-4 persone alla volta e quindi è possibile vivere un esperienza di benessere condivisa.

La cosa caratteristica è che può essere installata anche in versione da incasso, rimanendo a filo pavimento… di design, bellissima e soprattutto comoda a livello di utilizzo perché non serve scavalcare per entrare.

Davvero bellissima, la versione filo pavimento con l’effetto dell’acqua a sfioro è da sogno!

Invece la seconda tipologia di vasca che consiglieresti qual è?

Come già detto, la vasca Kos rende possibile un’esperienza di benessere condivisa, mentre se si preferisce qualcosa di più intimo, ecco che possiamo pensare alla novità progettata da Jacuzzi: Arga®.

Anche questa vasca vede la possibilità di scelta tra freestanding o da incasso,  Jacuzzi con questo prodotto ha rinnovato il concetto dell’idromassaggio (di cui è pioniera), andando a creare il sistema swirlpool.

Nome particolare “swirlpool”, raccontaci come funziona questa nuova tecnica.

Certo. Noi siamo abituati con classici idromassaggi con funzione wirpool, dove l’acqua viene spinta dai motori attraverso le bocchette e va a massaggiare la pelle, oppure l’airpool, con bocchette più piccole ed esteticamente più belle, dove è invece l’aria ad essere spinta dal motore, andando a massaggiare in maniera più lieve la pelle.

Con Swirpool invece si intende un connubio di questi due idromassaggi. Quello che si crea è una sorta di idromassaggio circolare, e quindi quando tu se dentro la vasca le bocchette non funzionano in maniera simultanea ma alternata, per far sì che l’acqua venga mossa come in un vortice.

Quindi è come se l’acqua ti girasse attorno? Deve essere veramente piacevole e rilassante!

Esatto, l’intenzione è quella di ricreare la corrente di un fiume, è quindi anche il rumore che si crea è molto più naturale e rasserenante. Anche per questo viene chiamata “la vasca delle coccole”.

Davvero unica nel suo genere. Ci hai fatto venire voglia di immergerci in una di queste splendide vasche.

Sono convinto che il tempo che si perde nel fare un idromassaggio, un bagno turco o anche una sauna, sia ripagato al 100% dai benefici che se ne traggono. Dopo una giornata lavorativa, concedersi un momento di totale relax ti permette di andare a dormire molto più rilassato, e di conseguenza affrontare con più carica la giornata.

Sono tutte cose che oggigiorno, a mio modo di vedere, allietano quella che è sempre di più una vita frenetica, quindi se abbiamo degli spazi da poter dedicare a noi stessi, l’home spa può fare la differenza a livello psichico e fisico per una persona.

Non possiamo che essere più che d’accordo con te!

Grazie mille Giuseppe per il tuo tempo e per averci raccontato le ultime novità in fatto di home spa!