• 12 November 2020

Una realizzazione da 10 E LODE! Benvenuti in giardino

Throw back in time: a conferma che un legno Fiemme non ha età!

Vi riproponiamo un articolo, uscito qualche tempo fa su 10 e lode di Fiemme 3000 ma ancora attualissimo. 

La rivista raccoglie annualmente 10 case history, dove il legno biocompatibile dell’azienda trentina diventa protagonista. Insieme all’architetto Jean Pierre Antorini, Noi di Newline abbiamo lavorato e contribuito alla realizzazione di questa splendida residenza.


BENVENUTO IN GIARDINO

Una casa “all’aria aperta” dove interno ed esterno si confondono nella trasparenza delle immense vetrate.

Sembra una veranda, ma è l’abitazione vera e propria: il risultato di una ricerca complessa di armonia tra esterno e interno

Il proprietario di questa abitazione aveva già tutto disegnato in mente ancora prima di acquistare il terreno. Sapeva che lì ci sarebbe stata la piscina, che il protagonista sarebbe stato il legno, che la casa sarebbe stata un’unica cosa col panorama.  Scelte nette, bastava solo comunicarle all’architetto Jean Pierre Antorini, in questo caso esecutore di un sogno, in un contesto talmente bello da non poter essere sciupato con un progetto banale. Canton Ticino, un piccolo angolo di paradiso. Dove si sente solo lo scricchiolìo dei passi sulla strada: un rumore che quasi non si nota perché tutti i sensi sono rapiti da quello che c’è nel silenzio. Un vuoto di quiete che prende la forma di alberi, montagne e piante. Le buone idee hanno una corsia preferenziale, qui s’incarnano in una costruzione di grande gusto e scelte di qualità, fatta di equilibrio di forme e materiali e di un uso del legno che connette simbolicamente i boschi al pavimento di casa.

L’essenza prescelta è stata Fior di Nettare, un noce nazionale piano sega della serie Fior di Fiemme di Fiemme 3000.

Cucinare all’aperto. La grande luminosità della stanza è valorizzata dal pavimento Fior di Nettare di Fiemme 3000: un noce nazionale senza nodi che, tra striature dorate e baleni mielati, dà luce, “spessore” e carattere a tutto l’ambiente.

Il progetto è focalizzato sulla semplicità: il bianco dei muri esalta il contrasto col marrone, gli spazi sono ampi, la luce entra da vetrate da cui s’impone un paesaggio unico. A interrompere la continuità bicromatica qualche oggetto e arredo in vetro, quasi fossero le cascate che si trovano per il cantone, piccole vanità dei boschi che fa piacere immaginare a casa propria. La semplicità si trasforma quindi in valore aggiunto mentre la scala, anch’essa in legno di Fiemme 3000, dona eleganza con la sua forma, come a indicare una strada verso l’intimità protetta delle camere del piano superiore.

Un sentiero di legno attraversa la casa. Una lavorazione decisa come il piano sega rende la superficie ancora più resistente all’usura

Gli spazi sono ampi, a volte sembrano la naturale prosecuzione del giardino esterno e, osservando con attenzione, saltano agli occhi piccoli dettagli originali che “danno significato” all’intero contesto. Un cesto di vimini, l’azzurro che diventa parte di un giocoso adattamento nella camera dei bambini, un portariviste e alcune stampe alle pareti utilizzate come contrappunto ai colori dominanti. Essenziale, certo, ma assolutamente accogliente, con la scelta netta data dal legno, quel calore dedicato agli ospiti con un grande divano al centro e un tavolo che sottolinea come la convivialità sia il fulcro di uno stile di vita, intimo e allo stesso tempo aperto. «Volevo vivere in casa come in un giardino, come in un’abitazione… all’aria aperta – spiega il cliente – per questo ho scelto di puntare su grandi vetrate e sul legno di Fiemme 3000».

Fil rouge del progetto, la naturalità, rappresentata al meglio dai pavimenti Fiemme 3000, grazie anche al trattamento Fiemme 3000 BioPlus rigorosamente biocompatibile.

 

UN GIARDINO CON IL TETTO

Una casa costruita per ospitare il paesaggio, in cui convivono la natura della vallata e quella del noce.


IL TOCCO DI NEW LINE

  • La posa del legno fiemme 3000 in tutta l’abitazione è stata affidata alle sapienti mani della Service
  • Il bagno padronale e il bagno di servizio condividono gli stessi colori, ma si differenziano tra loro per personalità. Nel bagno padronale il rivestimento della doccia viene riproposto per il mobile, dell’azienda Idea group. 

Il bagno di servizio, nella sua particolarità, rispecchia l’estro originale di Andrea Comi. La trave in cemento è certamente la protagonista, che divide il mobile dal lavabo, e funge da pedana per l’entrata in doccia.

 

 

Tutta un'altra casa, cosa ne pensate?